ROTTAMAZIONE VEICOLI PESANTI E INCENTIVI STATALI 2020/2021

ROTTAMAZIONE VEICOLI PESANTI E INCENTIVI STATALI 2020/2021

ROTTAMA IL VECCHIO E ACQUISTA IL NUOVO
Incentivi 2020/2021:
una guida pratica

Il 19 agosto 2020 è stato pubblicato il Decreto Direttoriale del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti datato 7 agosto 2020 sulla Gazzetta Ufficiale n.206, che si esprime in materia di disposizioni di attuazione delle misure incentivanti a favore degli investimenti delle imprese di autotrasporto per il biennio 2020-2021.

Periodi in cui saranno distribuiti gli incentivi:

dal 1° ottobre 2020 al 16 novembre 2020
dal 14 maggio 2021 al 30 giugno 2021.

Ogni impresa ha diritto di presentare una sola domanda all’interno di ogni periodo di incentivazione, anche per più di una tipologia di investimenti per i quali viene richiesto l’incentivo.
Le risorse finanziarie, ammontanti a Euro 122.225.624,00, saranno equamente ripartite nei due periodi di incentivazione, secondo le percentuali di stanziamento per tipologia di investimento, di cui il 36% del totale, pari a Euro 44.100.000,00, è destinato a:

Radiazione per rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate, con contestuale acquisizione di veicoli nuovi di fabbrica conformi alla normativa Euro VI di massa complessiva a pieno carico a partire da 7 tonnellate conformi alla normativa anti inquinamento euro VI.
Euro 5.000,00 per ogni veicolo euro VI di massa complessiva a pieno carico da 7t a 16t
Euro 15.000,00 per ogni veicolo euro VI di massa complessiva a pieno carico superiore a 16t.

Acquisizione di veicoli commerciali leggeri euro 6 D-TEMP di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate fino a 7 tonnellate con contestuale rottamazione di veicoli della medesima tipologia.
Euro 2.000,00 per ogni veicolo commerciale pari o superiore a 3,5t e inferiore a 7t con contestuale rottamazione.

La procedura prevede due fasi: di prenotazione e di rendicontazione.

Prima fase: Prenotazione

Chi può presentare la domanda?

Le imprese di autotrasporto di cose per conto di terzi e strutture, nonché le strutture societarie, risultanti dall’aggregazione di tali imprese.

Quando presentare la domanda?

– dalle ore 10:00 del 1° ottobre 2020 ed entro e non oltre le ore 8:00 del 16 novembre 2020
– dalle ore 10:00 del 14 maggio 2021 ed entro e non oltre le ore 8:00 del 30 giugno 2021.

L’ordine di priorità acquisito si basa sull’ordine di prenotazione, di cui fa fede la data e l’ora di invio dell’istanza tramite PEC.

Come?

Le imprese potranno fare domanda esclusivamente attraverso il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC), all’indirizzo ram.investimenti2020@legalmail.it.

Documenti da allegare alla domanda (pena di inammissibilità):

modello di istanza debitamente compilato, in tutte le sue parti e firmato con firma digitale del legale rappresentante o procuratore dell’impresa, attraverso l’apposito format informatico (http://www.ramspa.it/contributi-gli-investimenti-vii-edizione), reperibile entro il 21 settembre 2020;
copia del documento di riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante o procuratore dell’impresa;
eventuale idoneo atto di delega in caso di presentazione della domanda tramite procuratore;
copia del contratto di acquisizione dei beni oggetto d’incentivazione, comprovante quanto dichiarato nel modello di istanza, avente data successiva a quella di entrata in vigore del decreto ministeriale 12 maggio 2020 n.203 e debitamente sottoscritto dalle parti.

Il contratto dovrà essere firmato con firma digitale dal legale rappresentante o dal procuratore dell’impresa e contenere nel caso di acquisto di rimorchi o semirimorchi, l’indicazione del COSTO DI ACQUISIZIONE DEI DISPOSITIVI INNOVATIVI.

Il soggetto gestore (RAM Spa –Logistica, Infrastrutture e Trasporti-) pubblicherà un elenco delle domande pervenute sul sito web del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, nella sezione “autotrasporto” – “contribuiti ed incentivi per l’anno 2020” e sul sito RAM spa; entro le seguenti date:
1° dicembre 2020 (primo periodo di incentivazione)
15 luglio 2021 (secondo periodo)
P.S.
L’elenco potrebbe essere aggiornato in seguito alle successive verifiche dei requisiti dell’impresa e della documentazione allegata.

Seconda fase: Rendicontazione analitica dei costi di acquisizione

I soggetti interessati che hanno presentato la domanda dovranno fornire la prova del perfezionamento dell’investimento e la prova che il medesimo è stato avviato in data successiva alla pubblicazione del decreto ministeriale n.203/2020 nella Gazzetta Ufficiale.

L’impresa, oltre alla documentazione tecnica presentata in fase di prenotazione, dovrà inviare:
prova documentale dell’integrale pagamento del prezzo attraverso la produzione della relativa fattura debitamente quietanzata (da cui risulti il prezzo del bene e, per le acquisizioni relative a rimorchi e semirimorchi, anche il prezzo pagato per i dispositivi innovativi)
http://www.mit.gov.it/documentazione/autotrasporto-merci-contributi-ed-incentivi-per-lanno-2020-formazione-e-investimenti
http://www.ramspa.it/contributi-gli-investimenti-vii-edizione

Le credenziali di accesso al sistema informatico verranno trasmesse all’indirizzo PEC dell’impresa mittente.

Quando?

Primo periodo di incentivazione: a decorrere dalle ore 10:00 del 1° dicembre 2020 ed entro le ore 16:00 del 30 aprile 2021
Secondo periodo di incentivazione: a decorrere dalle ore 10:00 del 15 luglio 2021 ed entro le ore 16:00 del 15 dicembre 2021.

Decorso tale termine, le domande che non saranno state rendicontate, decadranno automaticamente, determinando lo scorrimento dell’elenco e l’impresa non potrà presentare una nuova domanda nei successivi periodi di incentivazione.

Documenti da presentare nel caso di:

a. Radiazione per rottamazione di veicoli pesanti, con contestuale acquisizione di veicoli nuovi
prova dell’avvenuta radiazione per rottamazione
– numero di targa dei veicoli rottamati
– dichiarazione dell’impresa di demolizione dell’avvenuta rottamazione (presa in carico di procedere alla demolizione dei veicoli)
prova dell’avvenuta immatricolazione dei veicoli euro VI, tramite indicazione del numero di targa, da parte dell’Ufficio motorizzazione civile.
(Il veicolo deve essere immatricolato per la prima volta in Italia)
La rottamazione e l’acquisizione del nuovo veicolo deve avvenire nel periodo compreso fra la data di pubblicazione del decreto ministeriale e il termine ultimo previsto per la presentazione della rendicontazione di ciascun periodo di incentivazione.

b. Acquisizione di veicoli commerciali leggeri euro 6 D-TEMP con contestuale rottamazione di veicoli della medesima tipologia.
prova dell’avvenuta immatricolazione del veicolo euro VI
prova dell’avvenuta radiazione per rottamazione del veicolo dello stesso tonnellaggio.

Link Utili:

http://www.mit.gov.it/documentazione/autotrasporto-merci-contributi-ed-incentivi-per-lanno-2020-formazione-e-investiment

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2020/08/19/206/sg/pdf

http://ramspa.it/contributi-gli-investimenti-vii-edizione